Orzotto ai piselli, asparagi, gamberi e curcuma

Ingredienti

Per 2 persone
  • 160 gr orzo perlato (magari biologico)
  • 4 asparagi di grosse dimensioni
  • una manciata di piselli freschi
  • 10 gamberi sgusciati (in alternativa le mazzancolle vanno benissimo)
  • 1 piccolo cipollotto bianco
  • mezzo cucchiaino di curcuma
  • sale e pepe q.b.
  • 750 ml circa di brodo vegetale abbastanza leggero
  • olio extravergine d'oliva

Preparazione

Siete stanchi del risotto ma non volete privarvi di un pasto leggero, gustoso e dagli ottimi valori nutrizionali? L’alternativa al riso è l’orzo e realizzare un orzotto è molto semplice. Il consiglio che vi diamo, per rendere altamente goloso il piatto è di utilizzare ingredienti freschi e di stagione ovviamente.

Quindi, dopo aver fatto un giro dal proprio fruttivendolo di fiducia (sempre che non possediate un vostro piccolo orto da cui cogliere le delizie di stagione) siete pronti per iniziare a preparare questa ricetta. L’unico strumento fondamentale è una casseruola dove preparare l’orzotto. Vi consigliamo una casseruola Le Creuset in ghisa che grazie alle superfici interne ed esterne vetrificate risulta totalmente igienica e innocua per la salute, non assorbe l’umidità, né i colori né gli odori.

Vediamo ora i semplici passaggi per realizzare questa gustosa ricetta.

  1. Sgusciate i gamberi e privateli del filamento nero dell’intestino quindi cuoceteli in acqua bollente per alcuni minuti. Scolate e lasciateli da parte.
  2. Passate l’orzo sotto l’acqua corrente del rubinetto dentro ad un colino per qualche minuto in modo da togliere eventuali impurità e farlo inumidire; lasciate scolare e mettete da parte.
  3. Tritate finemente il cipollotto. Pulite gli asparagi e poi tagliateli a rondelle sottili. Conservate le punte, meglio se un po’ lunghe.
  4. Nella casseruola in ghisa Le Creuset fate rosolare (attenzione a non soffriggere) l’olio e il cipollotto quindi unite l’orzo e tostatelo per alcuni minuti, mescolandolo continuamente con un cucchiaio di legno. Come per il risotto, il segreto per ottenere un buon orzotto è quello di mescolarlo sempre durante la cottura.
  5. A questo punto, unite i piselli e gli asparagi (conservate a parte un paio di punte per ogni porzione) e mescolate per amalgamare l’orzo con la verdura.
  6. Versate ora la curcuma e regolate di sale e pepe quindi un po’ alla volta aggiungere il brodo, continuando la cottura come un normale risotto. Verificate nella confezione dell’orzo i tempi di cottura (a volte variano di qualche minuto uno dall’altro) e assaggiate per avere la certezza di una cottura perfetta.
  7. Una volta pronto, impiattate in piatti o in ciotole e servite decorando con le punte di asparago tenute da parte precedentemente e con i gamberi.